Liv Boeree, regina del poker e inguaribile metallara

Info

Pubblicato il:01/03/2021
Lunghi capelli scuri, occhi verdi, fisico asciutto e sportivo. Liv Boeree vanta una bellezza che non passa di certo inosservata, magnetica in tutta la sua naturalezza. La sua immagine buca senza dubbio lo schermo.
Nata nel Kent, il 17 luglio del 1984, Olivia “Liv” Boeree è una giocatrice di poker, una conduttrice televisiva e una modella.
Questa descrizione, però, rende solo in minima parte la complessità e il fascino del suo personaggio. Liv Boeree, infatti, non è una giocatrice di poker qualsiasi. È stata 3 volte vincitrice del “Global Poker Index European Female Player of the Year”.
Vanta un quinto posto nella classifica femminile delle vincite di poker live di tutti i tempi. Ha guadagnato più di $ 2.000.000 di vincite nei tornei live.
Come se non bastasse, Liv Boeree gioca a rugby ed è anche un’abile cavallerizza.
È laureata in astrofisica con il massimo dei voti, tanto che oggi si dedica volentieri anche alla divulgazione scientifica, e non solo. Il suo personaggio affascina anche per la sua attitudine e per il suo carattere. La campionessa ha sempre dimostrato al pubblico un grado di consapevolezza raro per una persona della sua età.

Immagine


Alla conferenza TedexManchester del 2018, la nostra ha raccontato quali sono le tre lezioni per la vita che ha appreso giocando a poker.
Secondo lei, tutto nella vita è una questione di equilibrio tra abilità, pensiero analitico e fortuna. Da persona molto saggia, è anche capace di prendersi con molta ironia. Le sue doti intellettuali e umane decisamente fuori dall’ordinario l’hanno resa amatissima dagli appassionati di poker di tutto il mondo, e non solo.

Immagine

Fonte: Pixabay Autore: egonkling


Non finisce qui. La campionessa britannica, infatti, ha dimostrato più volte anche un grande amore per il metal. Non a caso si è guadagnata il nomignolo di “Iron Maiden” del poker. Si è presentata più volte al tavolo verde indossando le t-shirt dei suoi gruppi preferiti.

Ha dichiarato ai giornalisti: "Vivo e respiro metallo!".
Secondo Liv Boeree il metal "ha definito chi sono. Ascolto il metal quando gioco a poker. Mi dà energia e mi rende aggressiva."
Racconta di essersi appassionata alla musica metal durante l’adolescenza. Ha ascoltato “The Unforgiven” dei Metallica ed è stata subito pelle d’oca. Ha deciso così di approfondire la sua conoscenza di questo genere musicale, passando ore ad ascoltare nuovi dischi.
Presa dalla passione, ha iniziato a suonare la chitarra. Al principio ha preso in mano una chitarra acustica a 12 corde. Non esattamente il modo più semplice di approcciarsi allo strumento.
È passata quindi alla chitarra elettrica, e questa scelta le ha aperto un nuovo mondo.

Durante la sua permanenza presso l’Università di Manchester, poco più che ventenne, è diventata la chitarra solista dei Dissonance. Ha collaborato poi anche con il gruppo dei Nemhain. Non hai mai smesso di suonare, continua ad essere una delle sue più grandi passioni.
Sul suo canale YouTube la potete ascoltare mentre suona “Kissing the Shadows” e “Black Widow” dei Children of Bodom. È comparsa in numerosi servizi fotografici pubblicati da riviste di settore, tanto che nel 2010 Revolver Magazine l’ha definita “the hottest Chick in Metal”.
Negli anni ha preso a collezionare chitarre, ne possiede diverse. Predilige le Ibanez e le Schecter, ma ha anche una Les Paul, una Jackson Rhoads e una Gibson Flying.

Il suo successo da giocatrice di poker l’ha portata a viaggiare moltissimo per il mondo e a incontrare personaggi straordinari. Tra gli incontri più emozionanti della sua vita può annoverare proprio quelli con alcuni dei suoi eroi musicali, su tutti James Hetfield, Kirk Hammett e Slash.
Quando le chiedono del suo eclettismo e dell’eccezionalità della sua carriera, lei risponde che c’è un filo rosso che lega tutte le sue passioni: la matematica. La fisica, il gioco del poker e la musica hanno in comune più di quanto si potrebbe immaginare.
Per ottenere grandi risultati da queste discipline è fondamentale avere una buona mentalità matematica.

Questa risposta è razionale e convincente, ma non fa che ribadirci la straordinarietà del personaggio: icona del poker, astrofisica, metallara appassionatissima.

Immagine

Fonte: Pixabay Autore: fradellafra
Articolo a cura di Gianluca 'Graz' Grazioli

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per questo articolo! Vuoi essere il primo?

© 2002-2021 Metal.it / Privacy policy