HELLOWEEN, Andi Deris parla del ritorno di Kiske e del futuro della band

Info

Pubblicata il:17 marzo 2019
Fonte:www.blabbermouth.com
Recentemente intervistato durante la trasmissione radiofonica "Metal Command" Andi Deris, vocalist degli Helloween, ha cosi risposto circa il ritorno di Michael Kiske, storico singer della band, che lui stesso aveva rimpiazzato nel lontano 1994, riunitosi alle "zucche d'Amburgo" in occasione del "Pumpkins United Tour 2017-2018":
"All'inizio è stato un pò strano, ma poi è diventata improvvisamente la cosa più normale del mondo condividere lo stesso palco con Michael, l'ho apprezzato tantissimo, anche perché non dover cantare per l'intero show, mi dava anche l'opportunità di fumare qualche sigaretta dietro le quinte (ride...), penso sia stato un bene anche per lui non sforzare per un intero concerto la sua voce, ma concedergli delle pause, considerando che i nostri concerti duravano circa 3 ore. Dovevate vedere il povero Dani Loble alla batteria ad esempio, costretto a suonare senza interruzioni, è stato estenuante per lui. Tornando al rapporto con Kiske, per me è stato davvero una bella sorpresa, l'ho invitato a casa mia, a Tenerife (la mia isola), ed abbiamo trascorso 2 settimane insieme per conoscerci meglio prima del tour e devo dire che mi sono innamorato di lui....e lui probabilmente si è innamorato di me....se non fossi sposato da 30 anni con un figlio....(ride...)...Scherzi a parte, per me è come se fosse tornato a casa e sono contento di questo, anche perché in futuro non ci sarà più bisogno per me di cantare le tanto richieste canzoni della cosiddetta era Kiske, perché finalmente adesso c'è un Kiske che le canta! Per me è perfetto!"
Circa invece la presenza di Kiske ed Hansen sul prossimo album in studio della band, il buon Andi risponde cosi: "Di sicuro ci saranno! Ho già pronte due canzoni che spero piaceranno agli altri ragazzi e sono state scritte per me e Michael alla voce, mentre Kai sarebbe perfetto per le linee vocali più urlate ed aggressive, chiaramente con la loro presenza adesso è assai diverso anche il processo di song-writing, sarà di certo una nuova sfida, ma ci permetterà anche di esplorare nuovi territori perché potendo contare su 3 approcci vocali differenti tra loro, si ha maggiore libertà compositiva"



Immagine
Notizia segnalata da HectorF78

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per questa notizia! Vuoi essere il primo?