THE GIGAHERTZ, la carnalità del rock ai tempi del coronavirus

Info

Pubblicata il:16 marzo 2020
Fonte:Comunicato Stampa
The GigaHertz
ALBUM : Queen of Blow

Un gruppo di ventenni alla riscoperta della carnalità del rock
in netta antitesi alla dittatura del like


Dopo diversi mesi di lavoro in studio con il produttore Max Titi la band pubblica il suo album di debutto, in uscita il 27 Marzo 2020, intitolato “Queen of Blow”. Su etichetta Maxy Sound.

Le sonorità sono quelle del rock classico ispirato alle mitiche formazioni degli anni '70, '80 e '90 come AC/DC, Avenged Sevenfold, Guns`n Roses e Dream Theater. Nelle 10 tracce che compongono l’album si passa da sonorità hard rock abbastanza pesanti di brani come “Rock will be your drug”, “Wake up Stand Up” e “Smiters and Fighters” a momenti di rock&roll, in cui i riff poderosi dei chitarristi Marka e Grolli lasciano spazio ad assoli di pianoforte ed hammond del tastierista Tecchio. Sonorità più heavy metal invece per il brano “Queen of Blow” che parla di come certe ragazze si “svendano” troppo facilmente.

Non mancano ballad dalle sonorità più classiche come la canzone sui disastri delle guerre “A Shotgun Blast”, “Rock and Love Night” e una dichiarazione d’amore al rock più classico che la band vorrebbe tornasse a risplendere e dominare le classifiche in “I wanna See You Born Again”. Nei groove inossidabili, capitanati della sezione ritmica che vede Feder alla batteria, Ferro al basso e Ross alla voce, i GigaHertz - formatisi nel 2015 tra i banchi del liceo Dal Cero di San Bonifacio (VR) - dimostrano una certa sicurezza anche per i molti concerti che ne hanno forgiato la maturità artistica e tecnica, nonostante la giovane età dei componenti.

Le tematiche dei testi sono quelle tipiche del rock ma con un messaggio importante ai loro coetanei. L’idea ed il tema portante dell’album è infatti costituito da alcune bambole gonfiabili che la band porta sempre con sé e che sono diventate il loro principale segno distintivo. Esse rappresentano il decadimento dei valori che riduce sempre più i rapporti tra le persone a relazioni “di plastica”, in cui gli individui agiscono come degli automi e sono governati dai propri smartphone, anziché da sentimenti, istinti, passioni e valori che invece erano comunque dominanti nell’era del rock, quando bastava un sorriso per innamorarsi ed un buon riff per ballare sui tavoli.

La protesta dei GigaHertz ed il loro messaggio è proprio questo: ”Torniamo a drogarci di Rock, ad emozionarci ed ubriacarci di vita e di persone, ad appassionarci di una chitarra distorta e di un groove che fa battere i piedi; insomma, buttiamo il cellulare e guardiamoci finalmente negli occhi: siamo umani, siamo rock&roll!”.

L’album “Queen of Blow” sarà disponibile dal 27 marzo in tutti gli store digitali e in formato fisico durante i concerti della band.

Contatti per interviste: artcornermusic@gmail.com

Immagine
Notizia segnalata da Gianluca 'Graz' Grazioli

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per questa notizia! Vuoi essere il primo?