MEGADETH, altri dettagli sulla vicenda riguardante David Ellefson

Info

Pubblicata il:10 giugno 2021
Fonte:Metal Injection
Tramite la Arizona Republic, sono stati rivelati ulteriori dettagli riguardanti la vicenda dell'ormai ex bassista dei Megadeth, David Ellefson. Seppur il licenziamento di Ellefson dalla band sia stato reso chiaro tramite i social lo scorso 24 Maggio, quest'ultimo sapeva già dieci giorni prima che sarebbe stato estromesso dalla band, e che la decisione finale dei Megadeth sarebbe stata presa quattro giorni dopo l'emergere della controversia.

Secondo il rapporto dell'Arizona Republic, Ellefson venne a conoscenza della situazione per la prima volta il 9 maggio, quando ricevette un messaggio da una persona non identificata che lo informava di un'e-mail in merito alla questione. Ellefson ha poi appreso che un utente di Instagram pubblicò il messaggio "David Ellefson dei Megadeth è un pedofilo" sul social network. A questo punto il musicista avrebbe contattato il manager dei Megadeth, che gli ha comunicato di aver già avuto problemi in passato con questo utente di Instagram che molestava i membri della band in passato, e di tenere duro e lasciarlo svanire. L'intera faccenda è diventata poi virale, e alla fine il video di Ellefson in atti sessuali espliciti è trapelato su Twitter.

Immagine


Ellefson ha poi contattato la ragazza, che avrebbe ammesso di aver registrato i loro incontri sessuali a completa insaputa del bassista. Sempre la ragazza, ha ammesso nel rapporto che era piena di rimorsi ed era disposta a pubblicare una dichiarazione in cui affermava di essere un'adulta consenziente e una partecipante consenziente.

Una volta che i video furono messi online, il management della band ha consigliato ad Ellfeson di non fare nulla e star fermo perché probabilmente la situazione si sarebbe risolta da sola, e di far indagare solo il loro team di avvocati. L'adolescente ha affermato di aver condiviso i video di Ellefson con gli amici, ma che non sapesse in alcun modo di come fossero trapelati nella rete.

Andando qui potete leggere i precedenti dettagli sulla vicenda.
Notizia segnalata da Francesco Metelli

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per questa notizia! Vuoi essere il primo?