ludwig

Avatar 11

Info

Genere preferito:non disponibile
Data di nascita:non disponibile
Web:non disponibile
Provincia:non disponibile
Iscritto dal:16 luglio 2010

Ultimi commenti inseriti

Inserito il 27 ott 2022 alle 11:43

...poi ho letto una sua intervista in questi giorni (preferivo non leggerla), cioè lui molla gli Edguy perché dice che in Avantasia può decidere tutto da solo mentre con gli Edguy è costretto a confrontarsi con gli altri musicisti...beh il suo ego ormai spropositato gli si sta ritorcendo contro, vista la banalità di questo ultimo lavoro.

Inserito il 24 ott 2022 alle 21:39

Ho amato questa saga in passato. Ma oggi a me, detto in francese, hanno rotto le palle. Una serie di album tutti uguali (gli ultimi 4-5), senza più i tocchi di genio del passato. Fra Avantasia e Edguy il buon Tobias ha scelto la strada più facile del bombastic da Meat Loaf dei "poveri", ma io preferirei di gran lunga che tornasse a puntare sulla band madre (l'ultimo poi non era neanche malaccio).

Inserito il 24 ott 2022 alle 21:32

Un songwriting di qualità e ricondotto alla diritta -e identitaria- via dei primi 2 album, assieme al "furbo" innesto di Gronwall (celebrato reduce della scalata trionfale con gli H.E.A.T) hanno riportato gli Skid Row nelle "prime pagine" delle riviste hard rock e metal. Meritatamente. Questo è un bel disco che ce li riconsegna intatti dopo tanti anni...meglio tardi che mai.

Ultime opinioni inserite

Copertina dell'album
Iron Maiden - Somewhere In Time / Capolavoro assoluto, punto

Contemporaneo, nuovo, maideniano, classico. Il più riuscito ed equilibrato fra i dischi metal che in quel periodo hanno strizzato l'occhio alle nuove tecnologie. Chi ha messo anni fa 1 stella, 2 stelle e mezza, dovrebbe essere bannato da ogni sito metal e condannato ad ascoltare la trap finché campa!!

Copertina dell'album
Elegy - Labyrinth of Dreams / I pionieri del power-prog

Mi autocito (2008): "La proposta è originale, tiene presente il lato più raffinato dell'HM anni’80, ma lo conduce nel nuovo decennio nelle sue vesti techno-progressive, class-metal, power, talvolta combinandole fra loro (assieme anche a certo gusto melodico hard rock e alle influenze neoclassiche di Van der Laars)". Una volta di più, oggi: gli Elegy hanno inventato il power-prog, ma al momento buono si sono persi e hanno raccolto le briciole. Da riscoprire!

Copertina dell'album
Conception - State Of Deception / Band seminale, bentornati!

Album da Conception, bello e originale (fuori luogo lo snobismo letto altrove). Almeno 2 picchi clamorosi ai livelli dei (siderali) precedenti. E voce che è mancata moltissimo, tutt'altro che finita come scrissero anni fa alcuni leoncini poco avvezzi. Khan con Youngblood aveva portato gli ultimi Kamelot a diventare quasi i "nuovi Queensryche", ora sta facendo lo stesso con il sempre mirabile genio di Ostby. Il futuro promette molto, molto bene...

Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.