Archivio delle recensioni

Morguiliath - Occult Sins, New Unholy Dimensions

Eccomi qui a trattare il secondo, nero vagito della bestiale creatura Morguiliath , il primo sotto le blasfeme insegne dell’icona estrema Osmose. One man band nata per volontà di tale Rats , questa formazione è dedita al culto più puro della nera fiamma. La proposta musicale è un black metal nella sua forma più primigenia, nessuna melodia tranne in sporadici casi, influenze dedite al thrash metal estremo... »

Hyperdontia - Hideous Entity

Equamente ripartiti tra Danimarca e Turchia, i deathster Hyperdontia che già avevamo ritrovato in occasione dello split con i Mortiferum escono oggi in solitaria con il loro secondogenito "Hideous Entity" con il patrocinio della Dark Descent Records: pur non reinventando la ruota del death metal, il gruppo in questa sede è autore di un death fatto secondo i crismi del genere e perfettamente bilanciato tra le parti più... »

Slauter Xstroyes - Winter Kill

A volte (la frequenza dipende da mille fattori, si può andare da 'raramente' a 'spesso') si verificano casi in cui vieni a conoscenza di un disco, se non proprio di una band, di cui ignoravi completamente l'esistenza fino al momento prima; premi play, ti si sgranano gli occhi, ti si sloga la mascella e pensi: " Ma dove ho vissuto? Non è che questi li conoscevano tutti e io ero l'unico... »

Existance - Wolf Attack

Se guardo al mio primo incontro con gli Existance non posso che riconoscere tutti gli aspetti positivi che avevo già rilevato su "Steel Alive" (2014) ma devo anche registrare dei miglioramenti. Infatti, su " Wolf Attack " la formazione francese si ripresenta all'appello con un impatto davvero invidiabile. La doppietta iniziale scatta al via sulle sue pulsazioni ottantiane, con le inevitabili... »

Evil Damn - Necronomicon

Salto in Perù per il debutto degli Evil Damn , quintetto nato nel 2004 ma che solo negli ultimi anni ha dato una svolta decisa alla propria carriera musicale riuscendo a concludere un accordo con la Hells Headbangers che ha portato alla pubblicazione del presente “ Necronomicon ” Come intuirete, le tematiche trattate rientrano in quelle “classiche” ovvero il Maestro di Providence, l’occultismo ed, in... »

Morgul Blade - Fell Sorcery Abounds

Ecco che gli USA sfornano un four piece tutto dedito alla sacra fiamma del metallo più epico e senza compromessi. Qui si sentono bagliori del metal che fu, non ci sono trucchi od inganni ma una bella mezz’ora di sano e masculo metallo, quindi tirate fuori gli spadoni o le mutande di peluche dall’armadio dei ricordi. Questi americani debuttano dopo un discreto ep autoprodotto per la greca No Remorse e devo dire che è un bel... »

Nightland - The Great Nothing

Immaginate di intraprendere un viaggio affascinante, che vi porta ad esplorare le oscure ed inesplorate profondità dell’esistenza e di ritrovarvi improvvisamente a stretto contatto con le corde più suscettibili, ma anche più tenebrose, della sensibilità umana, avvertendo emozioni contrastanti, ma in fondo paradossalmente, nemmeno troppo differenti tra loro. Ecco, questo turbinio di sentimenti, immortalato abilmente dal... »

Dold Vorde Ens Navn - Mørkere

“ La mia è classe, caro il mio coglionazzo! ” soleva ribadire Diego Catellani nel primo, indimenticabile Fantozzi . Ebbene, ascoltando il primo full length dei Dold Vorde Ens Navn gli arroganti proclami dell’ Onorevole Cavaliere sono spesso balenati nella mia testa. Individuerei, infatti, proprio nella classe il tratto distintivo di “ Mørkere ”, prelibato frutto della collaborazione di... »

Gizmodrome - Gizmodrome Live

Il concetto di “ supergruppo ”, anche su queste pagine, è stato largamente usato e a volte abusato. Ma qui, signori miei, vi presento (qualora non li conosceste) un agglomerato di tecnica, classe, storia e musicalità che fa spavento. Adrian Belew è uno dei chitarristi cardine della scena prog degli ultimi, boh, 40 anni? Stewart Copeland è stato il batterista dei Police, ed è una icona vivente; Mark... »

Dust Mountain - Hymns For Wilderness

Oranssi Pazuzu , Waste of Space Orchestra , Dark Buddha Rising , Death Hawks … Cos’hanno in comune tra di loro queste band oltre alla nazione d’appartenenza? Beh, tutte questa realtà finlandesi sono tutte accumunate dal fil rouge del Rock Psichedelico, riletto a modo loro e con linguaggi musicali diversi certo, ma l’impronta Psych a cavallo tra anni ’60 e ’70 accomuna tutte queste compagini musicali. Ecco che in... »

« Precedente Seguente »

Filtri

23619 recensioni trovate con questi criteri