Archivio delle recensioni

Motley Crue - Too Fast For Love

Irriverenti e esagerati, i Motley Crue hanno impersonificato al meglio la Los Angeles degli anni ottanta; prima quella dei bassifondi metropolitani poi quella dello stardom internazionale. Furono tra i primi a restaurare il glam rock attraverso l'allora nuovo dettame dell'heavy metal, e questo Too Fast For Love è sicuramente l'esempio più lampante, per chi scrive, anche più di Shout At The... »

Slipknot - The End, So Far

La gestazione del nuovo album degli Slipknot , secondo le parole di Jim Root, è frutto di una sorta di assemblaggio di parti su parti senza una vera e propria produzione a cura di Joe Barresi. Se questo sia vero o meno non ci è dato sapere, il fatto sta che appena parte la prima canzone di “ The End, So Far ” - (" Adderall ") - sembra di ascoltare un disco dei Radiohead. Che succede ad una delle... »

Firtan - Marter

Dopo quasi un anno a 'lamentarmi' per la qualità media di questa annata estrema ecco che con il 'fiorire' dell'autunno, spuntano come i funghi, nuovi succulenti gruppi … a dire il vero i Firtan più che una novità sono un bel deja-vu, un po' come quello che hanno i nostri cari anziani che di anno in anno riescono sempre a trovare 'quel posto che conosco solo io' dove i funghi abbondano … i... »

Erinyes, The - The Erinyes

Nuovo progettone targato Frontiers, che stavolta assembla la sua squadra intorno a ben tre cantanti, che vado a presentare: - Justine Daaé , voce del gruppo gothic-industrial Eloyse - Mizuho Lin , in forza alla band symphonic/dark metal brasiliana dei Semblant - Nicoletta Rosellini , al microfono con Kalidia e Walk In Darkness. Questo trio vocale è alla base del 'concept' stesso di The Eriniyes ;... »

Castrator - Defiled In Oblivion

Ben 9 son dovuti passare per vedere (e ascoltare) il debut album degli statunitensi Castrator , band death metal che dopo un veloce demo e un EP di presentazione tra il 2014 e il 2015,arriva solo ora alla genesi del loro primo full length, 'Defiled In Oblivion' . Con queste premesse, ciò che ci aspettiamo di avere davanti è un album certamente maturo e con composizioni ben studiate, giusto? Nì. Senza... »

Savatage - Hall of the Mountain King

Siamo nel 1987, un'annata foriera di dischi clamorosi, destinati a scrivere la storia. Ed è esattamente tra un " Into The Pandemonium " ed un " Keeper Of The Seven Keys Part. 1 ", un " Among The Living " ed un " The Legacy " che, tra le perplessità generali, i Savatage tornano sul mercato con un nuovo album. Dico perplessità perché, a discapito del... »

Ginevra (SWE) - We Belong To The Stars

Ho la netta impressione che ci sia un pizzico di “prevenzione” nei confronti dei “progetti” di casa Frontiers Music , una soluzione artistica ampiamente sfruttata dalla label partenopea e dal suo boss Serafino Perugino . Io stesso ammetto di essere un po’ scettico di fronte ad una scelta discografica pericolosamente vicina all’abuso, ma se poi il risultato finale è un disco come quello dei Ginevra , ogni altra... »

3 On Vega - KolorBloks

Impreziosito da un artwork per me stupendo, il debutto degli italianissimi 3 On Vega si muove sulle coordinate di un post rock strumentale essenziale e scorrevole, che ha nei Long Distance Calling e nei Toundra alcuni riferimenti, uniti a qualche elemento progressivo d’ispirazione... »

Lykten - When The Clouds Approached And Covered The Moon

Poco più di un quarto d'ora per l'esordio discografico dei Lykten , one man band siciliana che con "When The Clouds Approached And Covered The Moon" da modo alla neonata etichetta Black Mass Prayers di rilasciare il suo primo lavoro. Siamo al cospetto di un progetto "old style", passatemi il termine, che ci offre un black metal molto oscuro e macabro, legato, da una parte, ai primissimi... »

Goatwhore - Angels Hung from the Arches of Heaven

I Goatwhore rappresentano quella sorta di coperta calda, confortante che ti tiene al sicuro. Perché il nuovo album concepito dai nostri, è un compendio di sozzura oscura senza compromessi che ti fa emettere un beato sospiro di soddisfazione dopo averlo ascoltato, soprattutto se paragonato alla spazzatura mainstream che viene propinata dalle radio principali nostrane. L’accoppiata Duet/Falgoust ha imbarcato in questa... »

« Precedente Seguente »

Filtri

24636 recensioni trovate con questi criteri