Copertina 7

Info

Anno di uscita:2006
Durata:45 min.
Etichetta:Drakkar
Distribuzione:Audioglobe

Tracklist

  1. SCG3 SPECIAL REPORT
  2. BRINGING BACK THE BALLS TO ROCK
  3. THE DEADITE GIRLS GONE WILD
  4. THE KIDS WHO WANNA PLAY WITH THE DEAD
  5. IT SNOWS IN HELL
  6. WHO'S YOUR DADDY?
  7. HARD ROCK HALLELUJAH
  8. THEY ONLY COME OUT AT NIGHT
  9. CHAINSAW BUFFET
  10. GOOD TO BE BAD
  11. THE NIGHT OF THE LOVING DEAD
  12. SUPERMONSTARS (THE ANTHEM OF THE PHANTOMS)

Line up

  • Tomi "Mr. Lordi" Putaansuu: vocals
  • Amen (Jussi Sydnmaa): guitars
  • OX (Samer el Nahhal): bass
  • Awa (Leena Peisa): keyboards & backing female vocals
  • Kita (Sampsa Astala): drums & backing male vocals

Voto medio utenti

Vi siete mai imbattuti nella facce attonite di qualche vostro interlocutore quando gli dite che ascoltate i Lordi? Avete mai provato a spiegargli chi sono, cosa fanno, come si presentano? Lo so’ è un’impresa ardua, anche perché io sono stato il primo ad avvicinarmi con diffidenza verso questa band.
La prima sensazione che si ha, fermandosi all’aspetto esteriore della band finlandese, è quella di trovarsi di fronte all’ennesimo tentativo “commerciale”, dove lo shock per la “confezione” superi di molti il valore intrinseco del disco.
Kitsch, stereotipati, legati a doppio filo all’Hard rock anni ottanta, i Lordi sono questo ma sono anche molto altro, sono trascinanti, invincibili, imbattibili, fedeli alla loro musica!! Se cercate nuovi sounds, se il vostro “credo” è la sperimentazione, allora lasciate perdere, se invece L’hair guitar ha per voi ancora un senso, se non riuscite a fermare le mani, mimando la batteria, se vi viene ancora voglia di pogare con il vostro capoufficio... allora correte a comprare "The Arockalypse".

Nulla troverete di ”nuovo” durante i 45 minuti di ascolto, ma in questo caso il “già ascoltato” e il "già visto” funziona alla grande… puro, semplice, grandioso “HARD ROCK” vecchio stile, dove il comandamento è uno solo: intrattenere, magari regalando sorrisi a piene mani!!

Niente capolavori, ma neanche cali paurosi, mi riesce difficile menzionare una singola canzone, sia nel bene che nel male: vi consiglio vivamente la ballad “It snows in Hell” dove fa la sua comparsa Bruce Kulick (ex-Kiss) e, soprattutto il trascinante duetto tra Mr Lordi e Udo Dirkschneider (Accept), in "They only come out at night".

Alla fine un gran bel disco… per metallari che vendono cara la loro adorata “vecchia” pellaccia!!
Recensione a cura di Maurizio 'No One There' Pittana

Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.